Chat with us, powered by LiveChat

Da sempre, noi della Test Your Intolerance Italia, siamo promotori di ogni azione volta alla preservazione del benessere fisico. Quindi, vogliamo porre all’attenzione e alla sensibilità di un più vasto pubblico possibile, la tematica riguardante i test intolleranze alimentari.

Infatti, siamo impegnati da sempre con ogni mezzo a far sì che ogni soggetto possa alimentarsi in modo corretto, evitando, perciò, ogni tipologia di cibo che possa minare il suo stato fisico. Di conseguenza, nell’ottica di evidenziare il valore dei test intolleranze alimentari, la Test Your Intolerance Italia invita a scoprire una eventuale intolleranza al glutine attraverso una semplice e non invasiva procedura.

A fronte di ciò, desideriamo che ogni soggetto possa avere un quadro dettagliato su cosa sia questa specifica intolleranza. Come è noto, il glutine è una proteina presente in alcuni cereali come, per esempio, il grano, le segale, l’orzo e l’avena. L’intolleranza al glutine può causare dei disturbi digestivi e dei danni all’intestino tenue.

Oltre a ciò, contribuisce, anche, ad avere una non buona assimilazione di calcio, di ferro e di vitamina B, il che provoca possibili carenze. È, poi da ricordare che l’intolleranza al glutine è un qualcosa che, nella sola Italia, interessa una gran parte della popolazione.

Quali sono i sintomi di intolleranza al glutine?

A volte l’intolleranza al glutine non induce sintomi, ma in generale possiamo osservare:

  • Diarrea
  • Gonfiore
  • Vomito
  • Dimagrimento
  • Dolore alla pancia
  • Perdita di appetito
  • Stanchezza
  • Pallore
  • Ulcere alla bocca
  • Dolore alle articolazioni
  • Arresto della crescita nei bambini

Come diagnosticare l’intolleranza al glutine?

L’intolleranza al glutine, alle volte non ha sintomi, perciò non è sempre facile avere una pronta diagnosi. Ragione per la quale, noi di Test Your Intolerance Italia, suggeriamo di eseguire dei test intolleranze alimentari.

Chi sono le persone a rischio di intolleranza al glutine?

Potenzialmente, questa tipologia di intolleranza può riguardare vari soggetti. In primis, possono presentare una intolleranza al glutine, persone che hanno un membro della loro famiglia che sia già intollerante ad esso.

Oltre a ciò, è da considerare che può riguardare tanto bambini piccoli, quanto donne tra i quaranta e i cinquant’anni, come pure uomini in una fascia di età che può andare dai cinquant’anni e i sessant’anni.

Come prevenire l’intolleranza al glutine?

Nutrire i bambini al seno e non dare loro cereali o prodotti che li contengono prima di 4 mesi, ridurrebbe il rischio di sviluppare intolleranza al glutine.

In conclusione, sia nei negozi reali e sia negli shop online, oggi come oggi, sempre più prodotti sono etichettati senza glutine.